30 GEN 2022

data confermata  

Dall'antica Praeneste alla Valle delle Cannucceta

Palestrina, l’antica Praeneste, era un tempo una città molto fiorente potendo controllare la Valle del Sacco, punto nodale per le comunicazioni tra l’Etruria e la Campania, regione nella quale gli etruschi avevano ricchi insediamenti, e tra Tivoli ed Anzio e collegata a Roma tramite la Via Prenestina, che proprio da lei prese il nome.

Le ricche famiglie prenestine che avevano fatto fortuna nell’Oriente Mediterraneo costruirono il monumentale Santuario della Fortuna Prigenia che, ancora oggi, grazie ad una serie di cause fortuite, possiamo in buona parte ammirare sulla parete meridionale del Monte Ginestro.

Risalendo e costeggiando ciò che resta delle sue mura ciclopiche, giungeremo sulla sua sommità dove un tempo aveva sede la sua acropoli e adesso campeggia il delizioso borgo di Castel San Pietro Romano con le sue stradine e costruzioni in pietra che hanno fatto da quinta a tanti film come Pane, amore e fantasia con De Sica e Lollobrigida , I due marescialli con Totò e De Sica e Il Federale con Ugo Tognazzi.

Dal piccolo parco posto sul suo punto più alto si ha una visuale veramente ampia che spazia dai Monti Lepini, ai Colli Albani, Monti Prenestini e Simbruini.

Da lì scenderemo nella Valle delle Cannucceta, un’area naturale protetta dichiarata Monumento Naturale dalla Regione Lazio nel 1995 e in cui sono presenti le sorgenti dell’acquedotto romano delle Cannucceta che ha rifornito la città di Praeneste dall’antichità fino agli anni Settanta del secolo scorso.

Ritorneremo verso Palestrina concatenando la serie di anelli per scoprire altri interessanti angoli e passare per punti che ci ricordano celebrità del passato che qui hanno vissuto come il famoso Giovanni Pierluigi da Palestrina.

Per prenotazioni e informazioni contattare

Agostino Anfossi

Guida AIGAE
Professionista operante ai
sensi della Legge 4/2013
Cell 377 55 010 91

___ Note tecniche ___

  • Lunghezza in Km
    Lunghezza in Km 13
  • Dislivello complessivo in m
    Dislivello complessivo in m 600
  • Difficoltà
    Difficoltà E
  • Numero di ore (soste escluse)
    Numero di ore (soste escluse) 6
  • Costo per partecipante
    Costo per partecipante 15

L’escursione prevede un numero molto contenuto di partecipanti per consentire la completa e agevole attuazione delle linee guida nazionali e regionali sul contenimento del COVD-19. Per partecipare è indispensabile conoscere e sottoscrivere le Regole di partecipazione relative al COVID-19 che intendiamo far rispettare durante le nostre attività.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

___ Cosa portare ___

Scarpe da trekking e fischietto obbligatori; bastoncini consigliati
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti e antivento/antipioggia
Pranzo al sacco e almeno 1,5 litri d’acqua

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

___ Trasporto ___

Il trasporto è a carico dei partecipanti. A causa della situazione venutasi a creare con la diffusione del virus COVID-19, al contrario di quello che abbiamo fatto nel passato, non forniremo alcuna assistenza nella condivisione dei passaggi che, anzi, sconsigliamo (a meno che non si tratti di conviventi).

 

___ Appuntamento

Ci incontreremo alle 9.30 nei pressi di Palestrina (RM). Dettagli ulteriori saranno forniti in fase di conferma dell’escursione.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione é OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 28/01/2022.

___ Guide AIGAE ___

Indietro
WhatsApp
Telegram