18 APR 2021

data confermata  

L'antica Lorium e l'Oasi di Castel di Guido

Nella parte più occidentale del Comune di Roma, tra l’Aurelia e Maccarese, si estende un’area di grande importanza storica e naturalistica.

Lorium, suo antico nome, era già ampiamente popolata nei primi anni del II secolo a.C. e lo fu anche successivamente, nel II secolo d.C., quando l’imperatore romano Antonino Pio aveva qui fatto costruire una splendida villa per riposarsi dalle fatiche del governo.
Spesso giungeva a cavallo anche Marco Aurelio, altro futuro imperatore, per trovare quella che sarebbe stata la sua sposa, Faustina, che proprio di Antonino Pio era figlia.

Oggi chiamata Castel di Guido, nome proveniente da quello di un condottiero che sconfisse i saraceni, questa località è soprattutto una vasta tenuta agricola di 2.000 ettari gestita direttamente dal Comune in cui è possibile ammirare la campagna romana di un tempo tra l’alternarsi di colli, boschi, siepi, fossi e prati e dove pascola, senza essere allevata intensivamente, la più grande mandria di vacche maremmane del Lazio.

Nel nostro itinerario dapprima visitiamo il sito di un’antica villa romana utilizzata fino al IV sec  da famiglie importanti della ricca aristocrazia romana;  successivamente ci addentriamo nell’Oasi LIPU che occupa circa un 10% di tutto il territorio della tenuta e nella quale trovano riparo tantissime specie di uccelli ma anche di mammiferi, rettili, anfibi.

Il percorso, privo di significativi dislivelli, dona una vera esperienza di immersione in ambiente naturale rigoglioso che non ha subito drastici cambiamenti nel corso dei secoli.

Per prenotazioni e informazioni contattare

Agostino Anfossi

Guida AIGAE
Professionista operante ai
sensi della Legge 4/2013
Cell 377 55 010 91

___ Note tecniche ___

  • Lunghezza in Km
    Lunghezza in Km 14
  • Dislivello complessivo in m
    Dislivello complessivo in m 250
  • Difficoltà
    Difficoltà E
  • Numero di ore (soste escluse)
    Numero di ore (soste escluse) 6
  • Costo per partecipante
    Costo per partecipante 15

L’escursione prevede un numero molto contenuto di partecipanti per consentire la completa e agevole attuazione delle linee guida nazionali e regionali sul contenimento del COVD-19. Per partecipare è indispensabile conoscere e sottoscrivere le Regole di partecipazione relative al COVID-19 che intendiamo far rispettare durante le nostre attività.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

___ Cosa portare ___

Scarpe da trekking e fischietto obbligatori.
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti, portando uno strato caldo e uno antivento/antipioggia .

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

___ Trasporto ___

Il trasporto è a carico dei partecipanti. 

___ Appuntamento ___

Ci vedremo alle 9:30 nei pressi della località di Castel di Guido. Maggiori informazioni verranno fornite al momento della conferma dell’escursione.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione è OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 16/04/2021.

___ Guide AIGAE ___

Indietro
WhatsApp
Telegram