La Riserva Naturale di Monte Mario e la Via Francigena

Se le alture su cui fu costruita l’antica Roma rimangono comunque i sette colli riportati da Cicerone e Plutarco sulla sinistra orografica del Tevere, sull’altra sponda tiberina domina invece Monte Mario che, con i suoi 139 metri d’altezza, è il rilievo più importante che sovrasta Roma. E, quota altimetrica a parte, riveste sicuramente un ruolo storico, sociale e naturalistico tale da esser stato definito “l’ottavo colle” della capitale.

I pellegrini che percorrevano la Via Francigena lo conoscevano come Mons Gaudium, il lugo in cui, dopo un lungo e difficile viaggio, potevano bearsi della migliore vista possibile su Roma e sulla loro meta finale, ormai vicina: San Pietro.

Dopo aver passeggiato lungo la pista ciclabile del Tevere saliremo sulle sue pendici e ripercorreremo proprio quei loro ultimi chilometri camminando all’interno della sua Riserva Naturale in cui troviamo ancora le sabbie e ghiaie di quello che, milioni d’anni fa, era un fondale marino poi emerso.

Tra boschi di leccio, sughera e carpino che si alternano passeremo sotto il suo osservatorio astronomico incrociando il Primo Meridiano d’Italia, istituito nel lontano 1870.

Ridiscenderemo passando per i vialetti di Villa Mazzanti per un ultimo affaccio panoramico verso sud del centro di Roma.

NB: Nel Lazio in questa giornata vige l’obbligo di non poter lasciare il proprio Comune; è quindi un’escursione a cui potranno partecipare i soli residenti a Roma.

Per prenotazioni e informazioni contattare

Agostino Anfossi

Guida AIGAE
Professionista operante ai
sensi della Legge 4/2013
Cell 377 55 010 91

___ Note tecniche ___

  • Lunghezza in Km
    Lunghezza in Km 11
  • Dislivello complessivo in m
    Dislivello complessivo in m 300
  • Difficoltà
    Difficoltà E
  • Numero di ore (soste escluse)
    Numero di ore (soste escluse) 6
  • Costo per partecipante
    Costo per partecipante 15

L’escursione prevede un numero molto contenuto di partecipanti per consentire la completa e agevole attuazione delle linee guida nazionali e regionali sul contenimento del COVD-19. Per partecipare è indispensabile conoscere e sottoscrivere le Regole di partecipazione relative al COVID-19 che intendiamo far rispettare durante le nostre attività.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

___ Cosa portare ___

Scarpe da trekking e fischietto obbligatori.
Bastoncini consigliati.
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti, portando uno strato caldo e uno antivento/antipioggia .
Pranzo al sacco e almeno 1,5 litri d’acqua

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

___ Trasporto ___

Il trasporto è a carico dei partecipanti. A causa della situazione venutasi a creare con la diffusione del virus COVID-19, per il momento non forniremo alcuna assistenza nella condivisione dei passaggi.

___ Appuntamento ___

Ci incontreremo alle 10:30 nei pressi di Ponte Mivio. I dettagli verranno forniti al momento della conferma dell’escursione.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione e’ OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 02/01/2021.

Indietro
WhatsApp
Telegram