03 APR 2021

data da confermare  

Qui una volta c'era il mare

A Fiumicino c’è un laghetto di perfetta forma esagonale; basta avere a disposizione una mappa satellitare e lo si individua facilmente andando a sbirciare poco sotto l’Aeroporto Leonardo Da Vinci. Non è frutto della fantasia di qualche magnate un pò bizzarro quanto piuttosto della lungimiranza di un grande imperatore romano. Traiano, infatti, volle ampliare e rendere più sicuro il precedente immenso porto di Claudio dove spesso le navi affondavano durante le tempeste e fece creare questo specchio d’acqua più riparato dotandolo di strutture di stoccaggio adeguate ai grandi traffici commerciali dell’epoca.

Partendo da un comodo parcheggio, raggiungeremo in pochi metri la sponda orografica destra del Tevere fino a giungere alla Fossa Traianea (l’attuale Canale di Fiumicino) che Traiano stesso fece costruire per consentire a imbarcazioni più piccole e leggere di risalire il Tevere e portare le mercanzie fino a Roma.

Dopo averlo costeggiato entreremo nel bel mezzo di quello che era il bacino condiviso dai due antichi porti e, dove una volta avremmo trovato il mare, cammineremo fiancheggiando i portici, la darsena e gli enormi magazzini che custodivano temporaneamente i prodotti provenienti da paesi anche lontani nel bacino del Mediterraneo.

Arriveremo proprio a pochi passi da quel laghetto esagonale, adesso all’interno di una proprietà privata a cui non accederemo, che in un tempo lontano era collegato al mare e che ai giorni d’oggi dista qualche chilometro dalla linea di costa e cercheremo di spiegare il mistero di quella sua forma così inconsueta ma così perfetta per lo scopo.

Per prenotazioni e informazioni contattare

Agostino Anfossi

Guida AIGAE
Professionista operante ai
sensi della Legge 4/2013
Cell 377 55 010 91

___ Note tecniche ___

  • Lunghezza in Km
    Lunghezza in Km 14
  • Dislivello complessivo in m
    Dislivello complessivo in m 10
  • Difficoltà
    Difficoltà T/E
  • Numero di ore (soste escluse)
    Numero di ore (soste escluse) 6
  • Costo per partecipante
    Costo per partecipante 15

L’escursione prevede un numero molto contenuto di partecipanti per consentire la completa e agevole attuazione delle linee guida nazionali e regionali sul contenimento del COVD-19. Per partecipare è indispensabile conoscere e sottoscrivere le Regole di partecipazione relative al COVID-19 che intendiamo far rispettare durante le nostre attività.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

___ Cosa portare ___

Scarpe da trekking e fischietto obbligatori
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti e antivento/antipioggia e di portare indumenti di ricambio da lasciare in auto
Pranzo al sacco e almeno 1,5 litri d’acqua

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

___ Trasporto ___

Il trasporto è a carico dei partecipanti. A causa della situazione venutasi a creare con la diffusione del virus COVID-19, al contrario di quello che abbiamo fatto nel passato, non forniremo alcuna assistenza nella condivisione dei passaggi che, anzi, sconsigliamo (a meno che non si tratti di conviventi).

___ Appuntamento ___

Ci incontreremo alle 9:30 nei pressi della Via Portuense nei pressi della Fiera di Roma. Maggiori dettagli verranno forniti ai prenotati al momento della conferma dell’escursione.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione è OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 01/04/2021.

___ Guide AIGAE ___

Indietro
WhatsApp
Telegram