16 GEN 2022

data confermata  

Sul tetto dei Castelli Romani

Ancor prima dei Romani, le popolazioni latine avevano tenuto in gran conto i rilievi montuosi dei Colli Albani e in particolare l’attuale Monte Cavo, sede del tempio di Iuppiter Latiaris, Giove Laziale, una delle più ambite mete di pellegrinaggio al punto che venne una strada lastricata in basalto, detta Via Sacra, che, partendo dall’Urbe giungeva al tempio.

Partendo da Rocca di Papa, saliremo proprio sul Monte Cavo incontrando la parte finale, ben conservata, di quella via che ci porterà ad un luogo di particolare suggestione da cui si vedono i laghi di Nemi e di Albano a così poca distanza tra loro da farli sembrare “gli occhi di Giove“. La visuale qui, nelle giornate terse, spazia liberamente fino ad incontrare il tratto di costa davanti a Pomezia.

Un piccolo saliscendi sulla cresta in mezzo a boschi prevalentemente di castagni e querce ci porterà su quella che è la cima più alta di questi rilievi, il Maschio delle Faete, dove sarà interessante riflettere sull’origine del toponimo e godere di un particolare panorama sull’estensione dell’antico Vulcano Laziale che tanta parte ha avuto nella storia geologica di questa area.

Scenderemo quindi in direzione del Lago di Nemi dove sono presenti antichi sepolcri preistorici scavati nella pietra con corridoi di accesso che ricordano quelli degli etruschi e perfettamente orientati.

A seconda del tempo a disposizione faremo una piccola deviazione verso Fontan Tempesta nel Bosco Sacro di Diana; risaliremo di nuovo per la via Sacra dove, in un tratto dove i lastroni di basalto che la compongono sono ancora incredibilmente lisci e perfettamente incastrati, incontreremo una piccola scultura he sicuramente attirerà la vostra curiosità.

Attraverso un tratto del Cammino Naturale dei Parchi e il Sentiero Mondo Unito torneremo al punto di partenza.

Per prenotazioni e informazioni contattare

Agostino Anfossi

Guida AIGAE
Professionista operante ai
sensi della Legge 4/2013
Cell 377 55 010 91

___ Note tecniche ___

  • Lunghezza in Km
    Lunghezza in Km 15
  • Dislivello complessivo in m
    Dislivello complessivo in m 550
  • Difficoltà
    Difficoltà E
  • Numero di ore (soste escluse)
    Numero di ore (soste escluse) 6
  • Costo per partecipante
    Costo per partecipante 15

L’escursione prevede un numero molto contenuto di partecipanti per consentire la completa e agevole attuazione delle linee guida nazionali e regionali sul contenimento del COVD-19. Per partecipare è indispensabile conoscere e sottoscrivere le Regole di partecipazione relative al COVID-19 che intendiamo far rispettare durante le nostre attività.

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il percorso e la sua durata in base alle condizioni meteo, dei sentieri o fisiche dei partecipanti.

___ Cosa portare ___

Scarpe da trekking e fischietto obbligatori
Consigliamo di vestirsi a strati con indumenti traspiranti e antivento/antipioggia
Pranzo al sacco e almeno 1,5 litri d’acqua

Gli accompagnatori si riservano la facoltà di negare la partecipazione qualora giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista.

___ Trasporto ___

Il trasporto è a carico dei partecipanti. A causa della situazione venutasi a creare con la diffusione del virus COVID-19, al contrario di quello che abbiamo fatto nel passato, non forniremo alcuna assistenza nella condivisione dei passaggi che, anzi, sconsigliamo (a meno che non si tratti di conviventi).

 

___ Appuntamento

Ci incontreremo alle 9:30 nei pressi di Rocca di Papa (RM). Dettagli ulteriori saranno forniti in fase di conferma dell’escursione.

Al fine di gestire al meglio l’organizzazione dell’escursione é OBBLIGATORIO PRENOTARE contattando direttamente PER TELEFONO le Guide entro le ore 19:00 del 14/01/2022.

___ Guide AIGAE ___

Indietro
WhatsApp
Telegram