Se hai voglia di camminare solamente con un gruppo di tuoi amici o se hai in mente un’escursione che vorresti fare da tempo e hai bisogno di una Guida che ti possa organizzare la giornata e farti conoscere in sicurezza le peculiarità del luogo, rivolgiti a noi di Gotrek! 

Frequentiamo soprattutto il Lazio ma facciamo anche frequenti incursioni in Abruzzo, Toscana e Umbria.

Organizza la tua uscita per festeggiare un avvenimento oppure per un evento aziendale con le Guide di GoTrek!

Dai un’occhiata alla lista di proposte di alcuni trek che puoi fare con noi. Anche incatenandoli tra loro in più giorni.

Se invece hai voglia di conoscere anche persone nuove con cui condividere le emozioni della giornata, dai un’occhiata alla nostra pagina delle escursioni.

Puoi  anche ricevere via WhatsApp la nostra Newsletter (è una chat privata; non è un gruppo) inviando un messaggio con Nome, Cognome e “OK NEWS” al 377 55 010 91

Oppure puoi iscriverti al nostro canale “GoTrek – Newsletter” su Telegram.

Per prenotazioni e informazioni contattare

Agostino Anfossi

Guida AIGAE
Professionista operante ai
sensi della Legge 4/2013
Cell 377 55 010 91

Anello inedito nella storia e nei boschi di Canterano che portano alle sponde dell'Aniene solcando tratti del Cammino di San Benedetto e con panorami sulla valle degli eremi di Subiaco. Al ritorno ci immergeremo nella festa della Sagra del Tartufo nero che viene raccolto proprio nei luoghi che incontreremo lungo il cammino.

con Agostino Anfossi

10 km
350 m
E
4 ore

Anello impegnativo e di grande soddisfazione per raggiungere Monte Viglio (2156 mt), la vetta dei Càntari, nel momento in cui l'autunno comincia a spennellare con colori caldi le parti più alte e i vasti boschi di faggio che si incontrano subito prima.

con Agostino Anfossi

14 km
850 m
E/EE
7 ore

Sentiero di cresta sulla montagna che domina le Gole di Celano e la Via Romana, il tracciato che in età repubblicana consentiva di raggiungere la Val d’Arano e l’Altopiano delle Rocche. Un luogo selvaggio, immenso, dove lo sguardo spazia per chilometri interrotto solo dal volteggiare dei grifoni e delle aquile.

con Agostino Anfossi

13 km
500 m
E
5 ore

Il nome di questo monte del Càntari, Crepacuore (1997 m), sembra evocare grandi sforzi per raggiungerne la cima che invece raggiungeremo attraverso un percorso non particolarmente impegnativo passando per la faggeta del Sentiero dei Fiori e per brecciai con panorami incantevoli passando sulla linea di confine che nel passato divideva lo Stato Pontificio e il Regno delle Due Sicilie e che oggi separa Lazio e Abruzzo.

con Agostino Anfossi

11 km
550 m
E
5 ore

Suggestivo ed impegnativo percorso con spettacolari paesaggi passando tra alte pareti rocciose, boschi e prati per raggiungere il Lago della Duchessa (tristemente famoso durante il rapimento di Aldo Moro) posto in una conca e circondato da rilievi oltre i 2000 metri.

con Agostino Anfossi

15 km
950 m
EE
6 ore

Andare a Civita di Bagnoregio senza affacciarsi sulla Valle dei Calanchi è un pò come mangiare un'ottima pietanza senza avere la curiosità di conoscere la ricetta e gli ingredienti. Questa escursione è riservata agli amanti della bellezza della Natura desiderosi di scoprirne gli aspetti intimi e la loro evoluzione nel corso dei secoli.

con Agostino Anfossi

7 km
350 m
E/EE
5 ore

Anello di grande soddisfazione che ci porterà sul Monte Tarino (1961 m), seconda vetta dei Simbruini, partendo da Campo Staffi e passando per maestose faggete e per una panoramicissima cresta con viste sul Velino, Sirente e sulla Maiella per poi passare da una radura all'altra per il boscoso fondovalle.

con Agostino Anfossi

11 km
700 m
E/EE
6 ore

Una tappa lunga ma non particolarmente impegnativa sulla Via di Francesco che ci porterà da Assisi, suo luogo natìo, a Spello, splendido borgo arroccato nella Valle Spoletana.

con Agostino Anfossi

17 km
400 m
E
6 ore

Come da tradizione GoTrek, dedichiamo l'ultimo fine settimana d'estate ad una escursione che includa un bel bagno. Questa volta saremo all'Argentario, nella sua parte rocciosa meno conosciuta e più lontana dai centri abitati. Ci tufferemo in ben tre specchi d'acqua cristallini, all'interno di calette dai nomi evocativi, in un percorso non troppo impegnativo fisicamente come distanza e dislivello ma che richiede, in certi tratti, una discreta agilità nel passare tra i massi e le rocce della costa.

con Agostino Anfossi

8 km
350 m
E
4 ore

Una notte sul Picco di Circe non è una serata qualunque, è un'esplosione di emozioni. Dopo una salita impegnativa ammireremo il sole spegnersi sul mare poco più in là della striscia di spiaggia che porta verso Sabaudia. Trascorreremo la notte al bivacco e ammireremo il sole levarsi all'alba dai Monti Aurunci in un tripudio di colori.

con Agostino Anfossi

7 km
400 m
EE
5 ore

La Tuscia nasconde percorsi incredibili, nascosti dalla vegetazione e dalle rocce e che solo camminatori veramente esperti possono scoprire e che vanno preservati da chi vorrebbe farne piste per le masse. Circondati dalla Storia etrusca scivoliamo tra massi lavici alla ricerca di piccoli passaggi nascosti e persino antri di antiche grotte. Siamo certi che alla fine comprenderete il perchè di tanto riserbo sulla sua localizzazione.

con Agostino Anfossi

7 km
150 m
EE
5 ore

Un nuovo itinerario (il terzo che proponiamo in zona) che ci permetterà di raggiungere le acque cristalline verde-blue delle Gole del Sagittario per poi rilassarci e tuffarci in quelle del Lago di Scanno. E, alla fine, con calma, saliremo a cercare quel punto in cui il lago magicamente appare come un enorme cuore incastonato tra le alte montagne.

con Agostino Anfossi

14 km
400 m
E
8 ore

Escursione che parte da Cervara, il borgo degli Artisti che ne hanno plasmato la roccia ricavandone meravigliose sculture ma anche Porta dei Simbruini che si annunciano con soffici e piatti prati in erba e boschi di faggeti, pini e ginepri. E, all'improvviso, troveremo un'antica rocca ormai nascosta dagli alberi. Al ritorno un panorama incredibile sulla vasta vallata del medio Aniene.

con Agostino Anfossi

13 km
400 m
E
6 ore

Anello che, partendo dal Lago di Piediluco, sale tra pianura e boschi all'antico borgo reatino di Labro dove, dal 1968, un'attenta azione di recupero ha ripristinato gli edifici in pietra posti su strette stradine lastricate che non hanno mai conosciuto asfalto e automobili. Al ritorno, ci concederemo momenti di relax sui prati dello specchio d'acqua di quello che è stato l’antico Lacus Velinus che i Romani hanno reso l'origine della Cascata delle Marmore.

con Agostino Anfossi

12 km
300 m
T/E
5 ore

Il Monte Velino (2487 m), una delle più classiche escursioni abruzzesi, offre panorami incredibili su tante catene montuose ma anche una vista privilegiata sulla Piana del Fucino che fino al 1875 ospitava un grande lago, terzo in Italia per estensione. Un percorso impegnativo che regalerà tantissime soddisfazioni.

con Agostino Anfossi

19 km
1500 m
EE
9 ore

La Riserva di Selva del Lamone vicino a Farnese (VT) custodisce un bosco aspro e selvaggio, a tratti impenetrabile, formatosi su una giovane colata lavica. Percorreremo alcuni suoi sentieri meno frequentati per scoprire l'antico abitato etrusco di Rofalco e ci bagneremo nelle cascate che il fiume Olpeta forma ai suoi confini.

con Agostino Anfossi

12 km
300 m
E
5 ore

Il Monte Navegna domina e separa i due splendidi Laghi del Salto e del Turano. Lo raggiungeremo per la via più breve. Un'esperienza che vivremo partendo poco prima del tramonto e tornando a notte piena passando per boschi e ampie radure.

con Agostino Anfossi

7 km
400 m
E
5 ore

Una fresca escursione all'interno della Valle del Lacerno nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise dove il fiume ha scavato nella roccia, nel corso di milioni di anni, un canyon che termina con una meravigliosa cascata.

con Agostino Anfossi

5 km
300 m
E/EE
3 ore

Dopo aver ammirato fantastici affacci a perdita d'occhio sulla profonda Valle del Simbrivio, raggiungeremo la cima di Monte Autore dove rimarremo in silenzio ad aspettare le ultimi luci del sole. Torneremo con le tenebre passando per un diverso sentiero immersi nei suoni del Bosco.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
4 ore

Il promontorio del Circeo, visto dall'alto, da un punto in cui la sua cresta assume i lineamenti di una donna. Dicono sia Circe, la maga che tentò di stregare Ulisse. E da lì noi rievocheremo quegli eventi. In una notte con la luna (quasi) piena.

con Agostino Anfossi

7 km
400 m
T/E
4 ore

Anello che unisce diversi luoghi di interesse storico e naturalistico nella zona di Collepardo. Un tratto del cammino di San Benedetto raccorda la Valle dei Santi con il suo Torrente Fiume che in millenni ha scavato una piccola Gola e creando salti con gioiose cascate.

con Agostino Anfossi

14 km
600 m
E
6 ore

Anello intorno al misterioso Lago di Canterno che, dall'800, compare e scompare, come un fantasma. Nato a partire da una conca carsica che presenta un inghiottitoio che ne regolava il livello, ancora oggi, nonostante l'opera idraulica installata nello scorso secolo, il suo livello d'acqua si alza e si abbassa creando suggestivi panorami con alberi che sembrano nascere dalle sue acque.

con Agostino Anfossi

13 km
200 m
T/E
5 ore

Anello lungo un tratto del suggestivo canyon formato, in millenni, dal Torrente Cosa. Dopo aver trovato le sue sorgenti saliremo più in alto per poterci godere la meravigliosa vista su questa gola e su quella della Valle dei Santi su cui domina l'Abbazia di Trisulti.

con Agostino Anfossi

11 km
450 m
E/EE
6 ore

Lunga Passeggiata rilassante senza dislivelli tra tre meravigliosi laghetti costieri del Parco Nazionale del Circeo vicino a Sabaudia, aree classificate come zone umide di importanza internazionale situate a ridosso della splendida spiaggia che conduce al promontorio del Circeo. Un paradiso che vi stupirà.

con Agostino Anfossi

17 km
50 m
T/E
6 ore

Escursione nella zona centrale del Parco della Maremma che, tra torri medievali e boschi di lecci, ci porterà ad una remota caletta di ciotoli e acqua trasparente raggiungibile, altrimenti, solo in barca.

con Agostino Anfossi

12 km
600 m
E
6 ore

Dalla sommità del recinto vulcanico dell'antico cratere che ha dato origine al Lago di Bolsena scenderemo su antichi, panoramici sentieri tra boschi e campi coltivati fino allo specchio del lago e risaliremo incontrando i resti di un vecchio borgo abbandonato.

con Agostino Anfossi

16 km
350 m
E
6 ore

Anello rilassante nell'area dei Monti della Tolfa dove nidifica il Biancone, rapace diurno e specie protetta rara in buona parte del nostro paese. Dopo aver raggiunto la cima del Monte Cavone (386 m) con suggestivi panorami verso la costa dove si erge il Castello di Santa Severa, seguiremo il corso del Rio Fiume, passeggiando a ridosso delle sponde ricoperte da una fitta vegetazione.

con Agostino Anfossi

12 km
400 m
E
5 ore

Partire da un lago, entrare a Roma percorrendo l'Appia Antica, passare accanto alle Terme di Caracalla, il Circo Massimo, il Colosseo, Piazza Venezia, Castel Sant'Angelo. E concludere a San Pietro. Non abbiamo dubbi. Questa è la più bella tappa di qualsiasi Cammino possa esistere.

con Agostino Anfossi

27 km
100 m
E
8 ore

Saliremo attraverso una bella faggeta sulla cima del Monte Gemma nella catena orientale dei Monti Lepini che domina un'ampia vallata in cui svetta la cima piramidale del Monte Cacume. Scenderemo da altro percorso con ampie visuali sulla catena occidentale dei Lepini, gli Ausoni, gli Aurunci e il promontorio del Circeo. Una volta tornati, ci gusteremo una mestolata di fagioli cucinati sul momento in padella come nei film western.

con Agostino Anfossi

10 km
500 m
E
4 ore

Anello tra la Natura e le antiche rovine di Norchia, dove gli Etruschi hanno lasciato monumentali tombe incise nelle rupi e i Romani transitavano sulla loro Via Clodia attraverso una lunga e profonda via, la Cava Buia, scavata nel tufo. Sulle alture, in mezzo alla vegetazione che ha preso possesso della zona, incontreremo anche resti di un antico castello e di una bella pieve medievale.

con Agostino Anfossi

10 km
200 m
E
4 ore

Nelle terre al confine tra il Lazio e la Toscana dove scorre ancora incontaminato il fiume Fiora, a partire dal X secolo si rifugiarono degli eremiti che scavarono l'abbondante roccia della forra per costruirsi un riparo e una meravigliosa chiesa finemente scolpita. Quel luogo, particolarmente accogliente, è anche ricco dell'acqua di tante cascate disseminate tra i suoi boschi che attraverseremo.

con Agostino Anfossi

12 km
300 m
E
5 ore

Percorrere l'intera cresta del Monte Serra significa poter accedere ad un panorama unico su tutto il lungo Lago del Salto ed una vista a 360 gradi su tantissime importanti cime laziali e abruzzesi tra cui, ovviamente, il Corno Grande ed il Velino che sembrano vicini, quasi a portata di... piede. Doppio anello di grandissima soddisfazione per buoni escursionisti.

con Agostino Anfossi

13 km
750 m
E
6 ore

Un piccolo e delizioso lago che ha ospitato un antico villaggio della preistoria occupa la parte più bassa di un antico cratere a poca distanza dal Lago di Bolsena . Lo raggiungeremo scendendo da fitti boschi e attraversando vasti pascoli che fanno da sfondo ad una tappa del Sentiero dei Briganti che nel 1800 si nascondevano in questa zona.

con Agostino Anfossi

17 km
300 m
E
6 ore

Escursione effettuata nell'ambito della manifestazione Picnic Musicali di Tolfa Jazz. Al suo termine, ci saranno (inclusi nel prezzo) un picnic e l'esibizione di un complesso jazz sui magnifici pratoni con vista sulla Rocca.

con Agostino Anfossi

8 km
250 m
E
3 ore

Escursione ad anello che ci permetterà di contemplare il Mare del Circeo da tanti angoli, vicini e meno vicini; in alcuni momenti, dalla cima di una montagna che domina sullo specchio d'acqua e, in altri, direttamente dalla costa osservando lo spettacolo delle onde che si frangono sulle rocce per poi penetrare nelle antiche grotte.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
5 ore

Facile escursione che si sviluppa su un anello che abbiamo tracciato estendendo un sentiero del Parco dei Castelli Romani che collega Frascati e il Tuscolo con un tratto di percorso generalmente poco frequentato nonostante la sua valenza storica, architetturale e naturalistica.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
6 ore

Anello che si sviluppa, nella sua prima parte, su un tratto della ex ferrovia costruita nel 1926 per collegare Spoleto e Norcia e che è ora percorribile a piedi o in bici. Dopo aver attraversato alcuni dei suoi punti più spettacolari (il viadotto più alto e quello più lungo) ridiscenderemo dapprima in mezzo al bosco per poi incontrare magnifici panorami su Spoleto e Monteluco. Possibilità di giungere col treno da Roma.

con Agostino Anfossi

14 km
350 m
E
6 ore

Un percorso che parte da una spiaggia e ne raggiunge un'altra passando per tratti, a volte a strapiombo sul mare, dell'antica Via Flacca che, fatta costruire nel 184 a.C. dal censore L. Valerio Flacco, da Terracina arrivava a ricongiungersi con l'Appia. Cammineremo per lo più su sentieri a strapiombo sul mare immersi nella lussureggiante flora mediterranea.

con Agostino Anfossi

8 km
300 m
E
6 ore

Escursione nei bassi ma meravigliosi Monti della Tolfa, area capace di sorprenderci con le dolci colline e i suoi colori in qualsiasi stagione dell'anno e ricca di storie importanti che vale la pena conoscere. Per pranzo ci fermeremo a mangiare presso un agriturismo che ci farà gustare i prodotti locali con due possibili opzioni di menù a prezzo fisso.

con Agostino Anfossi

10 km
300 m
E
3 ore

Esplorazione del Monumento Naturale Caldara di Manziana alla ricerca delle polle della solfatara che ribollono d'acqua creando dei minuscoli geyser. La Natura originale del luogo è confermata dalla presenza di un bosco di betulle bianche di origine ancora non certa. Tutt'intorno antiche vie e tombe etrusche e due belle cascate ancora poco conosciute e frequentate danno carattere ad un torrente che attraversa una forra selvaggia.

con Agostino Anfossi

12 km
200 m
E
5 ore

Anello nel naturale paesaggio del Monte Leano sopra Terracina, salendo sullo sperone sui cui è posta una magnifica statua dedicata alla Madonna per poi puntare alla cima da cui è possibile ammirare lo spendore di tutto il Golfo sottostante che spazia da Gaeta fino al Circeo e oltre nelle giornate più terse.

con Agostino Anfossi

14 km
750 m
E/EE
7 ore

La giornata che apre la Primavera la passeremo camminando tra il mare e le fortezze inespugnabili spagnole che dall'alto vigilavano lo specchio d'acqua dell'Argentario nelle insenature intorno a Porto Ercole. Un tempo veri e propri baluardi di difesa; oggi Forte Filippo, Forte Stella, Forte Santa Caterina e la Rocca, perfettamente integre, sono diventate residenze di lusso ma non hanno perso il loro fascino secolare e permettono di godere di panorami privilegiati su questo tratto di promontorio.

con Agostino Anfossi

11 km
400 m
E
6 ore

Una non troppo impegnativa escursione ci porterà sulle prime alture che precedono i Monti Lepini da cui potremo avere un'incredibile vista sui Monti Aurunci, sul promontorio del Circeo e su tutto il litorale verso nord anche oltre Anzio. Dopo una breve visita di Bassiano gusteremo i prodotti tipici locali, tra cui il celebre prosciutto. Concluderemo la giornata con una passeggiata nel borgo e lago di Fogliano di fronte al mare del Circeo.

con Agostino Anfossi

10 km
350 m
E
4 ore

Il Monte Navegna domina e separa i due splendidi laghi artificiali del Salto e del Turano che in realtà sono uniti da un lungo tunnel per formare un unico gigantesco invaso. Raggiungeremo la cima, unico punto da cui si riesce a vedere entrambi ma, diversamente dall'itinerario classico che copre esclusivamente il versante occidentale, nel nostro anello risaliremo anche attraverso i meravigliosi boschi di castagni e faggi del suo lato orientale.

con Agostino Anfossi

12 km
700 m
E
6 ore

Un viaggio nel tempo a partire dalle case sotterranee scavate nella roccia in età preistorica, al castello medievale, al mulino; tutti presenti nell'area di Vitorchiano, antico e glorioso borgo della Tuscia utilizzato in molte scene del film L'armata Brancaleone. Ed enormi massi di peperino che si incastrano quasi come una muraglia e utilizzati negli anni '90 per dimostrare come gli abitanti dell'Isola di Pasqua arrivassero a costruire enormi statue, i Moai.

con Agostino Anfossi

10 km
250 m
E
5 ore

Una lunga giornata di immersione nella Natura dell'Argentario, camminando nella Storia delle Torri Senesi e Spagnole che controllavano gran parte del tratto di mare dell'Arcipelago Toscano ai tempi invaso da navi corsare che, in particolare ad opera di Khayr al Din (il famoso Barbarossa), terrorizzavano le popolazioni dell'area.

con Agostino Anfossi

15 km
550 m
E
6 ore

Un'escursione ricca di elementi storici come le vie cave falisce, la via Amerina e il ponte etrusco-romano a schiena d'asino, ma anche di una natura poco antropizzata, tipica delle forre della Tuscia. Passeremo tra due splendidi borghi arrocati su rupi di tufo: Nepi, con il suo acquedotto e Castel Sant'Elia. E poi ancora la Cascata del Picchio.

con Agostino Anfossi

13 km
400 m
E
6 ore

Una lunga giornata di immmersione nella Natura dell'Argentario, camminando nella Storia delle Torri Senesi e Spagnole che controllavano gran parte del tratto di mare dell'Arcipelago Toscano ai tempi invaso da navi corsare che, in particolare ad opera di Khayr al Din (il famoso Barbarossa), terrorizzavano le popolazioni dell'area.

con Agostino Anfossi

15 km
550 m
E
6 ore

Facile escursione tra le forre di Corchiano, passando attraverso vie cave falische, piccole cascate del Rio Fratta e ripari di epoca paleolitica. Al termine ci sposteremo a Caprarola per una visita libera dello splendido Palazzo dei Farnese, famiglia che tanta influenza ha avuto sullo sviluppo di Corchiano.

con Agostino Anfossi

8 km
200 m
E
3 ore

Sfruttando un tratto della Via di Francesco, un percorso ad anello ci condurrà in un continuo saliscendi intorno all'Abbazia di Farfa su alture dove incontreremo rovine di antichi monasteri e borghi sabini millenari da cui si aprono estesi panorami sulla valle del Tevere e reatina.

con Agostino Anfossi

12 km
600 m
E
6 ore

Un percorso per chi ama fantasticare, camminare e lavorare con la fantasia per immaginare storie e luoghi ora lontani dalla realtà. Si parte dal Borgo Fantasma di Celleno e, passando per il Castello di Roccalvecce, si arriva a Sant'Angelo, il Paese delle Fiabe, dove i muri delle case ospitano giganteschi ed incredibili murales raffiguranti i temi delle Favole.

con Agostino Anfossi

11 km
300 m
T/E
6 ore

Versione più completa della nostra escursione nelle Gole del Nera nella zona in cui le acque, a causa dei sali delle sorgive, si tingono di un colore che va dal verde al blu. Incontreremo resti di epoca romana e il delizioso borgo di Stifone, dove aveva sede l'antico porto e dove furono costruite le prime centrali idroelettriche italiane. Saliremo quindi a Narni per concederci una visita tra le antiche vie medievali in pietra.

con Agostino Anfossi

16 km
300 m
T/E
6 ore

Escursione nelle Gole del Nera nella zona in cui le acque, a causa dei sali delle sorgive, si tingono di un colore che va dal verde al blu. Incontreremo resti di epoca romana e il delizioso borgo di Stifone, dove aveva sede l'antico porto e dove furono costruite le prime centrali idroelettriche italiane. Saliremo quindi a Narni tra le antiche vie medievali in pietra.

con Agostino Anfossi

13 km
250 m
T/E
6 ore

Da Calcata, il Paese delle Streghe e delle sue leggende antichissime come la sua origine sopra una rupe tufacea, scenderemo lungo gli argini del Torrente Treja che nasconde tracce di civiltà che li frequentavano millenni addietro. Ci insinueremo in una profonda forra di non facile accesso nota come Fosso della Selva o anche del Peccato e attraversando vie cave e necropoli raggiungeremo il ponte e la cascata di Mazzano Romano.

con Agostino Anfossi

12 km
500 m
E/EE
6 ore

Anello che raggiunge una delle cime più amate dagli escursionisti laziali. Nonostante la sua, tutto sommato, bassa elevazione, è incredibile il panorama che si può ammirare a 360 gradi su tutte le cime e catene più importanti del Lazio e persino sul Gran Sasso. Scendendo, passeremo accanto ai resti dell'aeromobile Beechcraft C45 precipitato nel 1960 su queste pendici per rivolgere un pensiero ai suoi quattro membri dell'equipaggio, periti nell'incidente.

con Agostino Anfossi

13 km
650 m
E
7 ore

Un percorso che attraversa Spoleto e si inerpica su Monte Luco regalando ampie vedute sulla valle che arriva fino ad Assisi e sulla cui cima si trova l'Eremo di San Francesco con il suo Bosco Sacro e i suoi miracoli.

con Agostino Anfossi

12 km
500 m
E
7 ore

Cammineremo in un'area di grande importanza storica e naturalistica all'interno del Comune di Roma. L'antica Lorium era già frequentata e apprezzata dai Romani nel II secolo a.C. Oggi chiamata Castel di Guido, ospita una Oasi naturale della Lipu in cui trovano rifugio tantissime specie di uccelli, mammiferi, rettili ed anfibi.

con Agostino Anfossi

14 km
250 m
E
6 ore

Il Picco di Circe non ha bisogno di presentazioni e il suo fascino richiama sempre molti escursionisti in tutte le stagioni. E' il percorso che richiede più esperienza tra tutti i sentieri costieri laziali che proponiamo e necessita della giusta consapevolezza dei propri mezzi per essere affrontato, regalando, in cambio, enormi soddisfazioni. Lo riserviamo solo a escursionisti esperti ed allenati.

con Agostino Anfossi

12 km
700 m
EE
6 ore

Non difficile escursione nel Parco Maturanum (VT) in un'area ricca di storia millenaria dove l'antropizzazione sta man mano cedendo il passo a una Natura esuberante, passando dentro imponenti tombe e vie cave etrusche e poi lungo un fosso con una vegetazione rigogliosa.

con Agostino Anfossi

11 km
300 m
E
5 ore

In prossimità di San Valentino saliamo sul Monte Cacume, la cui cima impressionò Dante al punto di citarla nel Canto IV del Purgatorio. E partendo proprio da Dante, reciteremo per lo più a memoria, versi di brani celebri che celebrano l'Amore nelle sue varie forme: da quello lussurioso di Paolo e Francesca nell'Inferno, a quello del genitore verso i figli.

con Agostino Anfossi

11 km
700 m
E
6 ore

Un percorso nella Natura tra Roma e Ostia incontrando il Tevere, Ostia Antica e attraversando la Pineta di Castel Fusano. Tre diverse possibilità di percorrenza a seconda del proprio tempo a disposizione e dei propri interessi: 8, 19 o 27 km. Sarà possibile giungere e tornare con i mezzi pubblici.

con Agostino Anfossi

27 km
100 m
E/EE
9 ore

Una serie di anelli che si concatenano ci porterà a scoprire Palestrina, antica Praeneste, il delizioso borgo di Castel San Pietro Romano con le sue stradine e costruzioni in pietra presenti in molti film e il Monumento Naturale della Valle delle Cannucceta dove, in una vegetazione rigogliosa, sono presenti le sorgenti dell’acquedotto romano che ha rifornito la città di Praeneste dall’antichità fino agli anni Settanta del secolo scorso.

con Agostino Anfossi

13 km
600 m
E
6 ore

Anello intorno al delizioso borgo di Trevignano Romano, camminando per boschi e sugli stradoni della Ciclovia dei Boschi che passano sul monte sovrastante. Il Lago di Bracciano apparirà dapprima nella sua intera estensione e poi sempre più vicino, quasi volesse abbracciarci. E alla fine lo lambiremo, percorrendone il lungolago.

con Agostino Anfossi

17 km
400 m
E
7 ore

Monterano è un sogno: ci si addentra tra le rovine di un borgo di antichissime origini avvolti dalla vegetazione e risalendo dai pressi di un torrente e di una solfatara. La sua storia parla di etruschi, romani e persino un Papa che la fece costruire da grandissimi artisti. Usciti da lì si entra in una Natura rigogliosa e a tratti selvaggia che sa infondere serenità. Non c'è da stupirsi perchè tanti cineasti abbiamo voluto utilizzare questo sito per i loro film.

con Agostino Anfossi

12 km
400 m
E
5 ore

Anello tra i più emozionanti dei Monti Sabini di cui raggiungiamo il punto più alto (1290 mt) con spettacolari viste sul Terminillo, Gran Sasso, Nuria, Navegna. Lucretili, Velino e Soratte, solo per citarne alcune. La salita è costellata da una miriade di omini di pietra ad indicare il percorso e a farci ricordare, forse, il sacrificio di tanti giovani trucidati durante un assalto di truppe naziste nella primavera del '44.

con Agostino Anfossi

10 km
500 m
E
5 ore

Escursione che attraversa la parte meridionale dell'Agro Romano passando per aree, come il Monumento Naturale del Fosso della Cecchignola e la Tenuta di Tor Marancia, di notevole pregio storico e artistico. In conclusione, breve visita ai magnifici murales di Tor Marancia.

con Agostino Anfossi

14 km
200 m
T/E
6 ore

Camminata urbana nel centro di Roma. Con la scusa di trovare l'origine di un detto popolare, ripercorreremo luoghi legati al leggendario "Peppe" passando per angoli più o meno noti della capitale e svelando qualche piccola curiosità.

con Agostino Anfossi

12 km
150 m
T
5 ore

Una volta conosciuto non ti potrai più sbagliare. E' lui, il Soratte, quel monte che si erge solitario nella pianura del Tevere a nord di Roma, vero punto di riferimento per chi si vuole orientare. Non può quindi meravigliare che fosse un'isola qualche milione di anni fa e che fosse ritenuto sacro per le popolazioni locali che hanno, nel tempo, edificato templi e monasteri. Al termine, possibile visita allo straordinario BUNKER fatto costruire da Mussolini negli anni '40.

con Agostino Anfossi

9 km
500 m
E
5 ore

Affascinante itinerario a pochi km da Roma che, partendo dal bel borgo di Roccantica con affaccio sull’ampia valle dove svetta il Monte Soratte, attraversa un bosco misto di corbezzoli, lecci e roverelle su sentieri antichi usati dai pellegrini, raggiungendo dapprima l’eremo di San Leonardo, chiesa rupestre incassata nella roccia, la grotta di San Michele, piccolo e suggestivo santuario situato ai piedi del Monte Tancia e le Pozze del Diavolo.

con Agostino Anfossi

14 km
500 m
E
6 ore

Una giornata piena camminando tra le fortezze inespugnabili spagnole che dall’alto vigilavano lo specchio d’acqua dell’Argentario e bagnandosi nelle insenature intorno a Porto Ercole.

con Agostino Anfossi

11 km
400 m
E
6 ore

Attraverso la Via Sacra raggiungeremo le cime più alte dei Colli Albani sulla cresta di quello che è la parte più recente dell'Antico Vulcano Laziale. Da lì potremo ammirare l'area dei Castelli e gli specchi d'acqua dei laghi di Nemi e Albano che sembrano quasi due occhi di un'antica divinità lì celebrata ancor prima dei Romani.

con Agostino Anfossi

15 km
550 m
E
6 ore

Caccume o Cacume, il Monte dalla forma quasi perfettamente conica che impressionò Dante al punto di citarlo nel Canto IV del Purgatorio. Un'escursione non lunga ma con una discreta pendenza che regalerà degli scorci incredibili sul borgo di Patrica, su molte catene laziali e, con il cielo terso, sul promontorio del Circeo e sulle Isole Pontine.

con Agostino Anfossi

11 km
700 m
E
6 ore

Per la Befana vi portiamo in giro per Roma! Percorreremo, a piedi ovviamente, il GRAB: Gran Raccordo Anulare delle Bici di Roma che circonda il centro della città. Potrete seguirci per gli interi 44 km o solo in parte, quella che gradite di più in base alla vostra preparazione, tempo ed interessi. Un ottimo modo per mettere alla prova la conoscenza della Capitale e le vostre capacità di camminare su lunghe distanze.

con Agostino Anfossi

44 km
100 m
E/EE
11 ore

Le Feste stanno per arrivare e noi di GoTrek vogliamo celebrarle con una breve, ma come sempre imperdibile, escursione cui seguirà una degustazione dei saporiti formaggi e salumi, tra cui il celebre prosciutto, di Bassiano. Dopo la camminata, in cui sarete nostri graditissimi ospiti, affonderemo i denti nelle stuzzicanti specialità del rinomato borgo.

con Agostino Anfossi

7 km
350 m
E
4 ore

Vi porteremo nei luoghi scelti da Orazio, famoso poeta dell'antica Roma, per rendere concreto il suo ideale di "carpe diem": una vita goduta con sapiente moderazione in una solitudine che non fosse però isolamento. Anello che, da Licenza, porta sui sentieri delle sue montagne per raggiungere estesi prati in quota incontrando i resti della sua maestosa villa e il borgo di Roccagiovine.

con Agostino Anfossi

13 km
650 m
E
6 ore

Saliremo attraverso una bella faggeta sulla cima del Monte Gemma nella catena orientale dei Monti Lepini che domina un'ampia vallata in cui svetta la cima piramidale del Monte Cacume. Scenderemo da altro percorso con ampie visuali sulla catena occidentale, gli Ausoni, gli Aurunci e il promontorio del Circeo. Una volta tornati, arrostiremo le castagne che gusteremo con un buon bicchiere di vino locale.

con Agostino Anfossi

9 km
500 m
E
4 ore

Anello intorno alle montagne del borgo di Greccio alla scoperta dei percorsi e dei luoghI frequentati da San Francesco negli ultimi anni della sua vita quando, con l'aiuto del proprietario di quelle terre e il benestare della Chiesa, realizzò all'interno di una grotta la prima rappresentazione della Natività. In quel lontano Natale del 1233 ebbe origine la tradizione del Presepe.

con Agostino Anfossi

12 km
600 m
E
5 ore

Esploreremo un territorio al confine tra il Comune di Roma e quello di Viterbo che cela alcuni inestimabili gioielli: un maestoso ponte per acquedotto a 3 arcate a guisa di quelli antichi romani e una incredibile faggeta vetusta depressa riconosciuta Patrimonio Mondiale Naturale UNESCO

con Agostino Anfossi

14 km
450 m
E
6 ore

Bellissima tappa sulla Francigena con inizio da Montefiascone, antico borgo che domina sul lago di Bolsena. Passeremo lungo strade millenarie e ci immergeremo, come da tradizione pellegrina in queste zone, nelle calde acque sulfuree della Tuscia Viterbese in una splendida struttura termale (a prezzo scontato per noi di GoTrek).

con Agostino Anfossi

20 km
150 m
E
8 ore

Lungo Anello alla scoperta di due deliziosi laghetti carsici, i Lagustelli di Percile, all'interno del Parco dei Monti Lucretili. Dopo aver percorso un tratto della Via dei Lupi e del Sentiero Coleman, intitolato al pittore paesaggista del'800 che questi luoghi aveva percorso e che amava ritrarre, punteremo alle Cascate di Rioscuro camminando lungo gli argini del torrente omonimo all'interno di una forra ancora poco antropizzata.

con Agostino Anfossi

17 km
600 m
E
6 ore

Una avvincente escursione in una località montana tra maestosi boschi di castagni e pendii ricolmi di foglie che frusciano sotto i piedi e cavità carsiche imponenti. Ma soprattutto la possibilità, per chi lo vuole, di cominciare ad usare la bussola imparandone il corretto utilizzo di base e verificando, con la pratica sul campo, come possa essere di aiuto nell'orientamento durante un'escursione.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
6 ore

La rupe di Norma che insieme all'antica Norba, latina e romana, dominano la pianura pontina con l'oasi di Ninfa ai lori piedi. Il Canale Mussolini costruito per la bonifica e protagonista di un libro premiato scritto da Pennacchi. E un mistero millenario su una scritta latina che l'abbazia di Valvisciolo custodisce in una versione unica al mondo.

con Agostino Anfossi

14 km
450 m
E
6 ore

Le Gole del Sagittario, un luogo incantevole, con alte pareti rocciose, scavato e modellato in milioni di anni dal fiume omonimo e che osserveremo, camminando senza fretta, prima dal basso, dalle Sorgenti del Cavuto, e poi dall'alto, da Castrovalva, il paesino arroccato che il grande litografo olandese Escher ha reso celebre con una delle sue più belle litografie.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
4 ore

Anello tra le due alture tufacee che ospitano i deliziosi borghi di Capranica e Sutri passando, sulla Francigena, per tombe rupestri romane, vie tagliate etrusche, noccioleti e su un sorprendente tratto di forra in una Natura quasi selvaggia. A concludere il percorso, una vista aerea panoramica sull'incredibile ed imponente Anfiteatro Romano di Sutri letteralmente ricavato scavando nella collina.

con Agostino Anfossi

17 km
350 m
E
6 ore

Un percorso ad anello nella Riserva che ci vedrà salire sul Monte Cervia scoprendone tutte le differenti facce, quasi come se fossero escursioni diverse tra loro che si abbracciano.

con Agostino Anfossi

12 km
850 m
EE
6 ore

Escursione, imperdibile, tra le più classiche di quelle laziali, passando in meravigliose faggete testimoni di storie di Briganti e di Papi e sulla montagna di Daniele Nardi recentemente scomparso durante il tentativo di conquista del Nanga Parbat passando per l'inviolato sperone Mummery.

con Agostino Anfossi

12 km
700 m
E
6 ore

Percorso ad anello lungo antiche vie che si inerpicano sulla montagna passando per antiche costruzioni e borghi in pietra, in parte ora disabitati, da cui si aprono splendidi scorci panoramici sulla Valnerina per arrivare alla valle Suppenga, una sorta di terrazzamento naturale incastonato tra erte pareti dove nel V secolo si stanziarono i primi monaci eremiti che dettero vita alla secolare storia della magnifica abbazia di San Pietro in Valle.

con Agostino Anfossi

14 km
600 m
E/EE
6 ore

Un'escursione che unisce il piacere delle viste dal Monte Bolza di Campo Imperatore su le più importanti catene montuose di Lazio e Abruzzo (Gran Sasso, Majella, Sirente Velino tra tutte) con la scoperta di scenari utilizzati dai set cinematografici. E alla fine, fagioli alla Bud, nel luogo della celebre scena di Lo continuavano a chiamare Trinità.

con Agostino Anfossi

14 km
600 m
E
5 ore

Giannutri, la più meridionale delle isole dell'Arcipelago Toscano, è un gioiello fortemente tutelato e con severe regole di fruizione. Vi condurremo sui sentieri che solo guide abilitate possono far percorrere facendovi scoprire i luoghi più panoramici e, nei limiti del tempo a disposizione, le calette che sono il paradiso per i sub. Non mancheranno, naturalmente, bagni all'interno delle sue splendide acque cristalline.

con Agostino Anfossi

8 km
200 m
E
4 ore

Anello nella meravigliosa cornice dei Monti Simbruini tra foreste di faggi e immensi prati alla ricerca dei luoghi in cui sono state girate, nel 1970, le più importanti scene del film Lo chiamavano Trinità.

con Agostino Anfossi

15 km
400 m
E
6 ore

Anello che permette di scoprire due tra le più belle, oltre che più alte, cime dei Lepini Orientali. Dal Malaina si vede il mare del Circeo e la parte occidentale più alta dei Lepini; dal Gemma lo sguardo inciampa sul Monte Cacume di Dante prima di andare verso sud, verso gli Ausoni e gli Aurunci. Due cime vicine, ma anche diverse, che non possono mancare nella propria lista delle classiche laziali.

con Agostino Anfossi

13 km
850 m
EE
6 ore

Una notte sul Picco di Circe non è una serata qualunque, è un'esplosione di emozioni. Dopo una salita impegnativa ammireremo il sole spegnersi sul mare poco più in là della striscia di spiaggia che porta verso Sabaudia. Trascorreremo la notte di San Lorenzo al bivacco cercando il passaggio delle comete e ammireremo il sole levarsi all'alba dai Monti Aurunci in un tripudio di colori.

con Agostino Anfossi

7 km
400 m
EE
5 ore

Le Gole di Celano sono uno dei pochi e veri canyon dell'Appennino. Percorrendo il loro fondo ci si addentra tra due enormi e maestosi paretoni rocciosi alti quasi 200 metri e con strettoie che arrivano a misurare, in alcuni punti, appena 3 metri. Percorso non impegnativo che richiede un minimo di agilità. Al ritorno ci aggireremo tra i magnifici murales e installazioni artistiche nelle stradine del delizioso borgo di Aielli.

con Agostino Anfossi

14 km
500 m
E
5 ore

Bomarzo è famosa per il suo Parco dei Mostri che però non può certo competere con quanto si trova nei suoi boschi: vie cave etrusche, una necropoli millenaria, abitazioni primitive. E poco più in la, l'acqua del Fosso Castello, i suoi mulini e le sue cascatelle utilizzate come scenario di importanti film. Pasolini, che qui girò “Il Vangelo secondo Matteo”, se ne innamorò e prese possesso dei terreni della imponente Torre di Chia per venire a scrivere e dipingere.

con Agostino Anfossi

9 km
300 m
E
6 ore

C'è una montagna, il Navegna, tra i bacini dei fiumi Salto e Turano che separa due valli che negli anni '30 sono state trasformate in due meravigliosi laghi collegati tra loro da un tunnel scavato nel suo ventre. Solo dalla sua cima si possono vedere entrambi, ma solo affacciandosi in direzioni opposte quasi a ricordare che da sempre è un territorio di confine.

con Agostino Anfossi

12 km
900 m
EE
7 ore

Er giro de Peppe, un percorso urbano dentro il cuore di Roma, legato ad un detto popolare romano che esprime la scanzonata frustrazione di quando si butta via tempo inutilmente per andare da un punto ad un altro. Lo faremo camminando verso la notte, quando le luci delle strade cominciano a competere con gli ultimi bagliori del sole e l'aria, estiva, si rinfresca. Già sapete chi era Peppe?

con Agostino Anfossi

12 km
150 m
T
5 ore

Un giorno da veri Pellegrini, camminando un'intera tappa (la seconda) della Francigena del Sud partendo da Castel Gandolfo, passando per Nemi e concludendo a Velletri.

con Agostino Anfossi

22 km
600 m
E
8 ore

Le Gole di Celano sono uno dei pochi e veri canyon dell'Appennino. Scavate in millenni dal torrente la Foce, separano il Monte Sirente dalla Serra di Celano. Percorrendo il loro fondo ci si addentra tra due enormi e maestosi paretoni rocciosi alti quasi 200 metri e con strettoie che arrivano a misurare, in alcuni punti, appena 3 metri. Percorso non impegnativo che richiede un minimo di agilità e l'utilizzo obbligatorio di un caschetto protettivo.

con Agostino Anfossi

10 km
250 m
E
4 ore

Vi portiamo a vedere il mare, vicino - a meno di 10 km in linea d'aria, da una bella cima dei Monti Aurunci: il Monte Redentore. Luoghi in cui una Natura rigogliosa cresce su uno strato di calcare e in cui gli uomini hanno, con tenacia e sacrificio, costruito delle incredibili opere per testimoniare la loro fede.

con Agostino Anfossi

15 km
800 m
E
7 ore

Anello di grande respiro che, partendo ai piedi di Trevi nel Lazio, ci permetterà di percorrere tratti del Cammino di San Benedetto di ben due tappe e di scoprire luoghi storici e naturali di incredibile bellezza.

con Agostino Anfossi

23 km
800 m
E
8 ore

Un'area di rara bellezza in un anfiteatro roccioso tra i Simbruini, i Cantari e gli Ernici. Camminando tra faggi, aceri e cascatelle raggiungeremo panorami spettacolari e un eremo incastonato nella roccia.

con Agostino Anfossi

10 km
700 m
E
5 ore

Dopo aver attraversato la Riserva dell'Insugherata percorrendo anche sentieri meno noti e più nascosti dai suoni della città di Roma, giungeremo a S. Maria della Pietà, un incredibile complesso architettonico diventato parco e recentemente arricchito da decine di meravigliose opere di Street Art e murales immensi. Sarà incredibile conoscerne la storia dello scorso secolo che così contrasta con la serenità che ora infonde.

con Agostino Anfossi

12 km
200 m
E
5 ore

Un’escursione urbana che unisce la Street Art tra Rebibbia e San Basilio con le riserve di Romanatura del Parco di Aguzzano e dell’Aniene. Un percorso alla scoperta della periferia romana dove conosceremo un nuovo modo di fare cultura attraverso l’espressione visiva di spettacolari murales per poi immergerci nella natura dei Parchi che mantengono le caratteristiche della campagna romana.

con Agostino Anfossi

14 km
50 m
T
7 ore

Un tardo pomeriggio di relax nei laghetti di zolfo subito dopo il raccordo di Roma aspettando il tramonto nei luoghi narrati dall'Eneide e resi celebri da set cinematografici. Camminando verso i momenti che precedono il tramonto.

con Agostino Anfossi

6 km
50 m
T
3 ore

A Fiumicino c'è un laghetto di forma esagonale perfetta che una volta era collegato al mare e costituiva uno dei principali porti di Roma ai tempi di Traiano. Lo raggiungeremo camminando lungo il Tevere attraverso un canale, la Fossa Traiana, che l'imperatore fece costruire appositamente per mettere in comunicazione il porto col fiume e quindi con Roma. Escursione che abbina Storia e Natura.

con Agostino Anfossi

14 km
10 m
T/E
6 ore

Una bella passeggiata nel cuore di Roma alla ricerca dei Casini (case signorili di campagna usate per la caccia o lo svago) utilizzati dalle famiglie nobili romane e che ora ritroviamo nelle magnifiche ville Ada, Borghese e Torlonia. La scusa di camminare per un emozionante viaggio nella Storia e nell'Arte.

con Agostino Anfossi

13 km
150 m
T/E
6 ore

Escursione nella Riserva Naturale di Monte Mario, il cosiddetto ottavo colle di Roma, attraversato dai pellegrini che percorrevano la Via Francigena e che da lì avevano finalmente la possibilità di abbracciare con lo sguardo la loro meta finale, San Pietro. Tanti gli elementi di interesse storico, geologico e naturalistico in questo percorso. E anche qualcosa che ha a che fare con le mappe degli escursionisti..

con Agostino Anfossi

14 km
300 m
E
6 ore

Escursione non impegnativa tra le forre di Corchiano, passando attraverso vie cave falische, piccole cascate del Rio Fratta e ripari di epoca paleolitica. Nel pomeriggio cammineremo all'interno dell'Oasi WWF di Pian Sant'Angelo (costo distinto incluso nel totale) dove incontreremo altre testimonianze falische inserite nel contesto selvaggio di una forra boscosa che ancora ben rappresenta l'originario ambiente in cui prosperarono le popolazioni locali.

con Agostino Anfossi

14 km
300 m
E
6 ore

Una lunga passeggiata che, partendo dal Circo Massimo, ci porterà ad aggirarci per il Parco della Caffarella, passare per Tor Fiscale e infine attraversare il Parco degli Acquedotti seguendo la linea del fiume Almone, la via Latina e gli acquedotti romani.

con Agostino Anfossi

14 km
100 m
T
6 ore

Attraverseremo la Natura esuberante del Fosso del Biedano che si sta prendendo nuovamente gli spazi una volta strappati da ponti romani, vie etrusche e mulini che incontreremo, trasformati, lungo il percorso. Un cammino di Storia all'interno di un contesto naturale una volta addomesticato e adesso di nuovo preponderante.

con Agostino Anfossi

12 km
300 m
E
6 ore

Una facile ma affascinante camminata lungo i resti della cinta voluta da Aureliano per difendere Roma nel III sec. Un percorso che permette di attraversare luoghi e storie importanti della Città Eterna. Possibilità di percorrerlo in parte (12 km) o per intero (22 km)

con Agostino Anfossi

12 km
100 m
T/E
7 ore

Un pomeriggio di relax per quelli che questo giorno vogliono camminare, ma non troppo, svegliarsi con calma e vedere qualcosa di bello e poco conosciuto senza doversi fare centinaia di chilometri, per quelli non allenatissimi, per chi ama scattare foto, per chi è veramente curioso.

con Agostino Anfossi

6 km
50 m
T
3 ore

Il Parco del Pineto a Roma, una valle dal fondo di argilla ricoperta da sabbie antiche dove la macchia mediterranea si esprime con lentisco, lecci e una bellissima sughereta senza pari in città. Nei suoi punti più interni solo un eventuale lontano rumore di traffico farà pensare di essere vicino al centro della città.

con Agostino Anfossi

12 km
250 m
E
6 ore

Anello tutto intorno al Lago di Nemi nella giornata in cui il paesino dei castelli romani diventa Borgo diVino ospitando cantine provenienti da tutta Italia. L'anello ci porterà a scoprire tanti aspetti a volte poco conosciuti come le navi di Caligola, l'emissario costruito dai Romani e il Bosco Sacro di DIana. L'occasione di scoprire la storia godendosi un calice di vino e le fragoline di Nemi.

con Agostino Anfossi

13 km
400 m
E
5 ore

Escursione nei boschi attorno a Roccagiovine (RM) dove si raccontano leggende di folletti che avrebbero fatto impazzire gli Orsini, padroni del luogo.

con Agostino Anfossi

10 km
500 m
E
5 ore

La Valle del Sorbo, nel Parco di Veio poco sopra Roma, è stata modellata dal Crèmera creando pascoli erbosi e cascate di varia grandezza che andremo a esplorare. Alcune sono molto facilmente raggiungibili; altre, come quella dell'Inferno, richiedono un pochino di impegno. Non mancherà una bella passeggiata all'ombra di un bel bosco di querce.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
5 ore

Nascosta tra la fitta vegetazione troviamo Luni, alta su uno sperone tufaceo che domina sull'area tra il Torrente Vesca ed il Mignone. Da un lato, in basso, la vecchia ferrovia ora dismessa con la stazione decorata con maioliche di inizio scorso secolo. Dall'altro il dolce fluire del Vesca in mezzo ad un bosco con le radici che si insinuano nelle antiche costruzioni che risalgono fino all'età del Bronzo. Storia e Natura confluiscono qui, proprio come fa il Vesca nel Mignone.

con Agostino Anfossi

17 km
400 m
E
7 ore

Escursione nel cuore dei Monti Prenestini, alle pendici del Monte Guadagnolo, raggiungendo uno dei più antichi Santuari Mariani del mondo con una storia che racconta di un martire romano e di San Benedetto che qui si ritirò prima di giungere a Subiaco. Ma soprattutto luogo amato da Papa GIovanni Paolo II che qui giunse subito dopo la sua elezione. E poi la finestra orografica, arco naturale nella roccia, a incorniciare tutto.

con Agostino Anfossi

8 km
500 m
E
5 ore

Una giornata piena ma di facile camminata su un tratto del Cammino di San Benedetto che ci porterà dall'Acropoli di CIvitavecchia ad Arpino ed infine a Isola del Liri, il paese che ospita una meravigliosa cascata nelle stradine del centro.

con Agostino Anfossi

10 km
100 m
E
6 ore

Escursione tra Storia e Natura. Cammineremo nell'area di Subiaco dove San Benedetto fondò, nel V secolo, ben 13 conventi. La Valle Santa, solcata dall'Aniene, ospita un prezioso laghetto dalle acque cristalline a lui intitolato e le cui origini risalgono ai tempi di Nerone che in quei luoghi fece costruire una sua villa. Percorrendo un tratto del Cammino di San Benedetto giungeremo a due magnifici Eremi dedicati proprio al Santo e alla sua sorella gemella Santa Scolastica.

con Agostino Anfossi

14 km
300 m
E
6 ore

Un percorso poco conosciuto che si inerpica sulle montagne della destra orografica del FIume Sagittario e che consente di poter ammirare per intero la bellezza delle Gole sia dal lato verso Scanno che verso Catrovalva e Anversa degli Abruzzi. Camminando in cresta, osservando quello che vedono le Aquile.

con Agostino Anfossi

16 km
600 m
E
6 ore

Le Gole del Sagittario, un luogo incantevole, con alte pareti rocciose, scavato e modellato in milioni di anni dal fiume omonimo e che osserveremo, camminando senza fretta, prima dal basso, dalle Sorgenti del Cavuto, e poi dall'alto, da Castrovalva, il paesino arroccato che il grande litografo olandese Escher ha reso celebre con una delle sue più belle litografie.

con Agostino Anfossi

9 km
500 m
E
5 ore

Anello di grande soddisfazione che permette di apprezzare i diversi scenari del versante occidentale di Sprone Maraoni (Monti Lepini) passando tra estese faggete e soffici prati con capanne che ospitano la storia dei pastori che qui salivano per gli alpeggi estivi. E, in cima, un panorama unico sulla Valle del Sacco.

con Agostino Anfossi

16 km
800 m
E
6 ore

Percorreremo i sentieri della parte settentrionale del Parco della Maremma, quella in cui si trovano i resti della meravigliosa Abbazia di San Rabano con l'annessa Torre dell'Uccellina e la Torre di Castelmarino fino ad arrivare alla Spiaggia di Collelungo in un contesto naturalistico riconosciuto anche a livello europeo.

con Agostino Anfossi

15 km
400 m
E
6 ore

Le Gole del Sagittario, un luogo incantevole, con alte pareti rocciose, scavato e modellato in milioni di anni dal fiume omonimo e che osserveremo, camminando senza fretta, prima dal basso, dalle Sorgenti del Cavuto, e poi dall'alto, da Castrovalva, il paesino arroccato che il grande artista olandese Escher ha reso celebre con una delle sue più belle litografie.

con Agostino Anfossi

9 km
500 m
E
5 ore

Giornata ecologica e blocco del traffico. Quale migliore occasione di farsi un lungo giro a piedi per Roma? Spesso quando dobbiamo spiegare a qualcuno che stiamo andando da un posto ad un altro perdendo molto tempo inutilmente usiamo il detto "fare il Giro delle 7 Chiese". Ma qual è l'origine di questo modo di dire? E quali sono queste 7 Chiese? GoTrek vi porterà a scoprirlo...

con Agostino Anfossi

19 km
100 m
T
7 ore

Passeggiata "bruciapanettoni" intorno al Lago di Nemi (lo Specchio di Diana) camminando a differenti quote per analizzare i tanti aspetti storici di questo posto millenario.

con Agostino Anfossi

13 km
400 m
E
5 ore

Esistono diversi percorsi per raggiungere la cima del Monte Lupone. Noi sceglieremo di passare per la salita che parte dal Campo di Segni, un pianoro carsico divenuto prateria secondaria che ospita pecore e cavalli.

con Agostino Anfossi

13 km
600 m
E
7 ore

Le Gole del Sagittario, un luogo incantevole, con alte pareti rocciose, scavato e modellato in milioni di anni dal fiume omonimo e che osserveremo, camminando senza fretta, prima dal basso, dalle Sorgenti del Cavuto, e poi dall'alto, da Castrovalva, il paesino arroccato che il grande litografo olandese Escher ha reso celebre con una delle sue più belle litografie.

con Agostino Anfossi

9 km
500 m
E
5 ore

A metà strada tra il Lago di Bracciano e il mare, nel bosco dei Monti della Tolfa, visitiamo un'area ricca di Storia ma ancora poco contaminata dalla civiltà moderna, ricca di ruscelli che scorrono sulla roccia vulcanica e che si trovano a saltare rupi alte, in alcuni casi, anche diverse decine di metri formando delle magnifiche cascate.

con Agostino Anfossi

12 km
400 m
E
5 ore

Escursione nei campi e nelle forre che ospitavano l'antica città di Veio in cui l'acqua non è mai mancata grazie agli etruschi, abili costruttori, che l'hanno sempre saputa domare e sfruttare facendola fluire in una rete di cunicoli idraulici a volte di dimensioni imponenti.

con Agostino Anfossi

13 km
200 m
E
6 ore

Camminando nelle campagne di Tivoli è possibile scoprire maestosi frammenti di antichi acquedotti, opere ingegneristiche di epoca romana, suggestive e spettacolari. Un vero e proprio salto indietro nel tempo nella vita e sfarzo dei nobili romani tra l'antica Tibur e la Villa dell'Imperatore Adriano.

con Agostino Anfossi

20 km
400 m
E
9 ore

Continuiamo a esplorare i Colli Albani e la loro origine vulcanica con un'escursione che mette insieme tratti di ben tre importanti percorsi: Il recente Cammino Naturale dei Parchi, l'antica Via Sacra e la Francigena del Sud.

con Agostino Anfossi

14 km
500 m
E
6 ore

No, non si tratta di un'escursione riservata al solo sesso maschile 🙂 ma di percorrere un anello nel gruppo dell'Artemisio, caratterizzato dalle tre cime del monte Peschio, del Maschio d'Ariano e del Maschio dell'Artemisio che fanno parte di ciò che resta della caldera dell'antico Vulcano Laziale.

con Agostino Anfossi

12 km
500 m
E
7 ore

Cammino in cresta col mare sempre in vista. E che mare! Ischia (nelle giornate terse), Gaeta, la Piana di Sant'Agostino, Sperlonga e poi tutta la costa salendo a nord, fino al promontorio del Circeo. Su l'altro lato il Fossato dell'Aratro che comincia umile per poi acquistare personalità di canyon. E dietro ancora le altre cime dei Monti Aurunci, tra cui il Monte Ruazzo.

con Agostino Anfossi

9 km
400 m
E
5 ore

Piacevole passeggiata all'interno della Riserva naturale regionale lago di Vico che ci porterà a salire sul Monte Fogliano attraversando vaste estensioni di faggi secolari di più di 35 metri d'altezza che si alternano ad altrettanto affascinanti cerri e castagni. Un posto incantevole, quello scelto da Fra Girolamo Gabrielli (poi divenuto San Girolamo) per ritirarsi: un'eremo scavato nella roccia effusiva vulcanica che emerge nel terreno finemente lavorata per creare ambienti, ripari, sedili e passaggi. Un'autentica opera d'arte nascosta nel bosco.

con Agostino Anfossi

10 km
400 m
E
5 ore